LOGO200

oggi è

2011_03_22_10_13_57Continua, senza sosta, la malagestione del Comune di Livorno. Non bastava il caso della CASALP, della quale abbiamo parlato qualche giorno fa, ora abbiamo il caso della gestione della Fondazione teatro Goldoni.

 

Una fondazione che promuove e diffonde le attività teatrali , liriche e musicali della città di Livorno. Non bastava la nomina del Direttore generale della Fondazione Goldoni, fondata su criteri tutt'altro che meritocratici, anche se Nogarin aveva promesso altro. http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2015/10/04/news/alla-guida-del-goldoni-un-vero-professionista-1.12205323 Stamane ci avvisa il responsabile cultura e formazione del PD di Livorno che in pratica ci sono state altre assunzioni, all'interno del Goldoni, con il criterio.... L'ultima notizia arrivata sul Goldoni non può che confermare quanto andiamo dicendo da tempo in merito alla totale confusione e inadeguatezza dell'attuale classe dirigente grillina. Solo che, come nella vicenda Casalp, adesso si aggiunge la malafede. Con la nomina del Direttore Generale del Goldoni si erano brillantemente superati i criteri di selezione ispirati a merito e curriculum rispettando solo il criterio dell'amicizia. Ora con queste due nomine non si sa quali siano i criteri ma la malafede é certa. Ieri, vedendo i lavoratori del Goldoni in Comune, il Sindaco ha detto che non ne capiva il senso e non capiva il motivo della protesta. Oggi si scopre tutto e per l'ennesima volta emerge che tutto è stato già deciso in barba a trasparenza, streaming e tutto il campionario grillino sulla casta. Livorno non merita una classe politica inadeguata e pressapochista ma soprattutto non merita la malafede nelle gestione della cosa pubblica. Filippo Cannioto Responsabile Cultura e Formazione PD U.C. Livorno https://www.facebook.com/partitodemocratico.li/photos/a.349511055159788.1073741829.349497731827787/814168768694012/?type=3&fref=nf

acchiappabufale

Seguici su Facebook

ora siamo :

Abbiamo 236 visitatori e nessun utente online

Menu