LOGO200

oggi è
L'assessore ai Trasporti del Comune di Roma, Stefano Esposito, in una immagine del 30 luglio 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI L'ex assessore ai Trasporti di Roma Capitale, si sfoga in un' intervista rilasciata al Corriere della Sera. L'altra sera , in una trasmissione televisiva, aveva detto che a Roma c'era una macchina amministrativa compromessa,  ciò ovviamente aveva destato preoccupazione tra i cittadini romani ma l'ex assessore non aveva approfondito piu' di tanto. In questa intervista, rilasciata come detto prima al Corriere della sera, l'ex assessore fa alcuni esempi per far capire la gravità della situazione in cui versa il Campidoglio. I responsabili tecnici degli uffici, che prenderebbero oltre 120.000 euri annui di stipendio, non risponderebbero alle decisoni della politica. Appena insiedato, l'assessore Esposito, aveva chiesto di scrivere una delibera per vietare ai bus turistici di entrare nel centro storico di Roma e l'assessore,avendo percepito delle resistenze dalla parte dei tecnici degli uffici, decise di arrivare ad un compromesso ovvero di far aumentare le tariffe per i pass d'ingresso dei pulman. In effetti la delibera venne scritta con i prezzi nuovi dei pass indicati dall'assessore, ma, i tecnici degli uffici hanno inserito delle deroghe che avrebbero grantito degli sconti praticamente per tutti. Una vera presa in giro! Inoltre i provvedimenti del Comune riguardanti le strisce blu erano stati bocciati dal Tar perchè scritti male.

acchiappabufale

Seguici su Facebook

ora siamo :

Abbiamo 267 visitatori e nessun utente online

Menu