LOGO200

oggi è

CAZZO 350x309Approvato, purtroppo, l'aggiornamento del Def (Documento di Economia e Finanza) al 2,4% di deficit proprio come voleva il M5S.

Tria, attuale Ministro dell'Economia, aveva dichiarato di rimanere in accordo con l'Ue all'1,6% di deficit ma alla fine si è arreso e il deficit sarà del 2,4% per 3 anni.

Una manovra che tra le tante cose promette reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

 

Ripensiamo alla battutina di Di Maio che grosso modo recita quanto segue: " pensiamo ai cittadini, non ai numerini".

Peccato che per pensare ai cittadini devi pensare ai numerini e agli accordi in Ue. Forse Di Maio non lo sa, o fa finta di non sapere, che l'Italia non è una monade isolata ma vive all'interno di un sistema interconnesso europeo e mondiale.

E' fondamentale che gli altri stati credano in noi, che investitori esteri vogliano investire su di noi.

In questi ultimi 5 anni (governi Renzi e Gentiloni) l'Italia aveva cominciato a risalire la china dopo i governi Berlusconi e la cura da cavallo del Governo Monti. 

Inutile che Di Maio se ne freghi dei mercati e delle percentuali. Mercati e percentuali sono importanti poichè influenzano, ovviamente, l'economia reale: quella di tutti i giorni, quella che coinvolge  le persone che lavorano e che tutti i giorni pensano a cosa possono comprare per mangiare o che addirittura devono comprarsi una casa.

La cosa surreale è l'esultanza di ieri sera di tutto il Governo ed i parlamentari festanti sotto Palazzo Chigi.

Ma siamo impazziti? Come si fa ad esultare per soldi che non ci sono e dunque si deve fare altro deficit?

acchiappabufale

Seguici su Facebook

ora siamo :

Abbiamo 313 visitatori e nessun utente online

Menu